in

Imprenditoria femminile, 40 Mila euro grazie al Bando Innovazione: requisiti e domanda

Fino a 40 mila euro alle donne – imprenditrici che hanno voglia di mettersi in gioco e far crescere la propria impresa, per ottenerli c’è tempo fino al 12 novembre.

Il bando innovazione sostantivo femminile 2019 è gestito da Lazio Innova, la società della Regione Lazio per l’innovazione e il sostegno a PMI e startup, e si rivolge alle donne (libere professioniste, giovani imprenditrici e non solo) a capo di micro, piccole e medie imprese.

Un milione di euro è il fondo che è stato destinato a questa operazione che, come anticipato sopra, riconosce fino a 40 mila euro ai progetti – presentati da donne – che puntano all’innovazione e alla valorizzazione del capitale umano. Le agevolazioni riconosciute da Lazio Innova, quelle a cui avranno diritto le professioniste risultate idonee, consistono in un contributo a fondo perduto uguale ad una somma compresa tra il 50% e l’80% della somma totale necessaria per realizzazione del progetto presentato.

Nel bando, aperto a tutte quelle che risiedono e/o operano con la propria società nella regione Lazio, sono riportati anche tutti i requisiti necessari per partecipare. Come si legge anche sul sito web ufficiale di Lazio Innova, possono presentare domanda:

  • donne libere professioniste;
  • ditte individuali con donne titolari;
  • società di persone, società cooperativa e studi associati cui maggioranza dei soci o associati sono donne o dove le donne detengono la maggioranza delle quote di partecipazione;
  • società di capitali dove l’organo di amministrazione risulta essere composto per la maggior parte da donne o dove la maggioranza delle quote di capitale è detenuta da donne;
  • consorzi composti per la maggior parte da imprese femminili (o quelli in cui comunque la quota di consorziati risulta essere pari almeno al 51%).

Per poter presentare domanda, e sperare di ricevere il contributo a fondo perduto, non è necessario essere già operativi sul territorio laziale. Società e imprese che non possiedono il requisito della territorialità possono comunque presentare domanda. In questo caso, però, le stesse devono impegnarsi a trasferire o attivare la sede operativa della propria impresa nel Lazio, se e qualora risultassero vincitrici del bando.

La domanda, come accennato sopra, può essere presentata fino al 12 novembre 2019. L’invio della stessa può avvenire telematicamente tramite la piattaforma di Lazio Innova GeCo Web.


Fonte: https://quifinanza.it/pmi/feed/


Tagcloud:

Economy news della settimana: monete rare da 2 euro che ne valgono 2 mila, riscatto laurea, lotta allo streaming illegale ed al contante e taglio del cuneo fiscale fino a 36 mila euro

Nuovo sito Industry 4.0 di Thales Alenia Space in Belgio