More stories

  • in

    TWFG punta a raccogliere fino a 176 milioni di dollari nell’IPO sul Nasdaq

    (Teleborsa) – The Woodlands Financial Group (TWFG), broker assicurativo sostenuto dal riassicuratore RenaissanceRe, ha annunciato l’offerta di 11.000.000 azioni ordinarie in un’offerta pubblica iniziale (IPO) sul Nasdaq con il simbolo “TWFG”. Il prezzo sarà compreso tra 14,00 e 16,00 dollari per azione, per una raccolta massima di 176 milioni di dollari. La società ha concesso ai sottoscrittori l’opzione di acquistare fino a ulteriori 1.650.000 azioni per l’over-allotment.TWFG, che ha sede in Texas e collabora con oltre 300 compagnie assicurative, per i tre mesi terminati il ??31 marzo 2024 e 2023 e gli anni terminati il ??31 dicembre 2023 e 2022 ha generato ricavi pari rispettivamente a 46,3 milioni di dollari e 39,9 milioni di dollari e 172,9 milioni di dollari e 153,9 milioni di dollari, con una crescita trimestre su trimestre del 16,2% e una crescita anno su anno del 12,4%Per i tre mesi terminati il ??31 marzo 2024, ha generato 6,6 milioni di dollari di utile netto, 5,2 milioni di dollari di utile netto rettificato e 9,0 milioni di dollari di EBITDA rettificato. Per l’anno terminato il 31 dicembre 2023, abbiamo generato 26,1 milioni di dollari di utile netto, 25,5 milioni di dollari di utile netto rettificato e 31,3 milioni di dollari di EBITDA rettificato. LEGGI TUTTO

  • in

    Mercati Euronext, raccolta delle IPO segna +96% nel primo semestre

    (Teleborsa) – Il denaro raccolto da nuove quotazioni sui mercati azionari di Euronext (incluso l’over allotment) è stato pari a 630 milioni di euro a giugno 2024, in netto aumento rispetto ai 79 milioni di euro del mese precedente e ai 319 milioni di euro di giugno 2023. Le nuove quotazioni sono state 8, contro le 3 del mese precedente e le 5 di giugno 2023.Il denaro raccolto da nuove quotazioni sui mercati Euronext è stato invece pari a 3.560 milioni di euro nei primi sei mesi del 2024, in aumento del 96% rispetto allo stesso periodo del 2023 (1.816 milioni di euro), secondo quanto si legge nei dati mensili pubblicati dal gruppo che gestisce le piazze di Amsterdam, Bruxelles, Dublino, Lisbona, Milano, Oslo e Parigi.Prendendo solo il dato delle SME (con capitalizzazione sotto 1 miliardo di euro), la raccolta è stata di 227 milione di euro (+189% su mese e +332% su anno), con un totale da inizio anno pari a 592 milioni di euro (-38% rispetto ai primi dieci mesi del 2022). LEGGI TUTTO

  • in

    Misitano & Stracuzzi avvia processo di quotazione su Euronext Growth Milan

    (Teleborsa) – Il gruppo siciliano Misitano & Stracuzzi ha avviato l’iter per la quotazione su Euronext Growth Milan (EGM), il mercato di Borsa Italiana dedicato alle PMI ad alto potenziale di crescita. L’ammissione è prevista il 19 luglio 2024, con il debutto a Piazza Affari nei giorni successivi. La quotazione è a cura di Intermonte SIM, che ricopre il ruolo di Euronext Growth Advisor (EGA), Specialista e Global Coordinator.Misitano & Stracuzzi è uno dei principali operatori italiani business to business (B2B) attivo a livello internazionale nella creazione, produzione e commercializzazione di essenze agrumarie prevalentemente di origine naturale e in misura minore nella produzione di succhi di agrumi. I ricavi di vendita consolidati del gruppo per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2023 ammontano a circa 59 milioni di euro, di cui il 5,8% generato in Italia, il 31,3% generato in Europa ed il 62,9% nei Paesi extra-UE.L’intervallo di prezzo indicativo all’interno del quale verrà individuato il prezzo finale per le azioni verrà definito in occasione del CdA previsto in data 11 luglio 2024. Saranno presenti azioni convertibili in azioni ordinarie (Price Adjustment Shares – PAS), non oggetto di ammissione alle negoziazioni, di titolarità di Stracuzzi Holding, convertibili in azioni ordinarie in misura proporzionale al raggiungimento di un obiettivo di redditività per l’esercizio 2024.I componenti del CdA alla data di avvio delle negoziazioni saranno: Antonio Stracuzzi (Presidente e Amministratore Delegato), Diego Stracuzzi (Amministratore Delegato), Emanuela Stracuzzi (Amministratore Delegato), Carlo Munafò (Amministratore Indipendente) e un ulteriore Amministratore Indipendente.L’azionariato prima dell’ammissione è al 100% di Stracuzzi Holding (riconducibile ad Antonio Stracuzzi, Emanuela Stracuzzi e Diego Stracuzzi in misura paritetica). LEGGI TUTTO

  • in

    LITIX ammessa su Euronext Growth Milan. Debutto l’8 luglio

    (Teleborsa) – LITIX, PMI innovativa attiva in Italia nel settore della lavorazione artistica del marmo, ha ricevuto da Borsa Italiana il provvedimento di ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni ordinarie sul mercato Euronext Growth Milan, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana. La data di inizio delle negoziazioni è fissata per lunedì 8 luglio 2024.Attraverso l’operazione di IPO il controvalore complessivo delle risorse raccolte è pari a circa 2,5 milioni di euro, di cui circa 2,25 milioni in aumento di capitale e circa 0,25 milioni rivenienti dall’esercizio dell’opzione greenshoe in aumento di capitale. Il collocamento, rivolto principalmente a primari investitori istituzionali italiani ed esteri, al prezzo di 1,40 euro per azione ordinaria (al limite inferiore della forchetta individuata in precedenza di 1,40-2,00 euro per azione), ha avuto ad oggetto massime 1.786.000 azioni ordinarie, di cui 1.608.000 azioni ordinarie di nuova emissione alla data di inizio negoziazioni e 178.000 azioni rivenienti dall’esercizio dell’opzione greenshoe.Il flottante è pari al 28,67% (escluse le azioni a voto plurimo) prima dell’eventuale esercizio dell’opzione greenshoe (in aumento di capitale), e al 30,87% (escluse le azioni a voto plurimo) assumendo l’integrale esercizio dell’opzione greenshoe (in aumento di capitale).All’esito dell’aumento di capitale, alla data di inizio negoziazioni, il capitale sociale è pari a 66.080 euro ed è composto da 6.608.000 azioni, prive dell’indicazione del valore nominale, di cui 5.608.000 azioni ordinarie e 1.000.000 azioni a voto plurimo (che danno diritto a 10 voti per ciascuna azione), queste ultime non oggetto di ammissione alle negoziazioni e di titolarità di Bianco S.r.l. e Bernini S.r.l (società riconducibili a Giacomo Massari e Filippo Tincolini) convertibili in azioni ordinarie nel rapporto di 1 azione ordinaria ogni 1 azione a voto plurimo. “Con il debutto in Borsa Italiana, LITIX segna una tappa fondamentale nel suo percorso di crescita e miglioramento continuo – ha commentato l’AD Giacomo Massari – La qualità dei nostri investitori conferma e certifica il lavoro svolto finora, accelerando l’impegno verso l’innovazione e l’accessibilità della manifattura digitale. Grazie al loro supporto, siamo pronti a offrire soluzioni sempre più avanzate e semplificate, rendendo la tecnologia alla portata di tutti. Questo traguardo rappresenta non solo un riconoscimento dei nostri successi e un motivo di soddisfazione per tutti i collaboratori di LITIX, ma anche un potente impulso per il futuro della nostra azienda e del settore”.Integrae SIM è Euronext Growth Advisor, Specialist e Global Coordinator. LEGGI TUTTO

  • in

    Pershing Square USA offrirà azioni a 50 dollari nella quotazione sul NYSE

    (Teleborsa) – Pershing Square USA, fondo gestito dal miliardario Bill Ackman, intende offrire azioni a 50 dollari l’una nella sua offerta pubblica iniziale (IPO) sul New York Stock Exchange, dove sbarcherà con il simbolo “PSUS”. Citigroup, UBS, BofA e Jefferies sono i Joint Bookrunners dell’offerta.Il fondo cercherà di raggiungere il proprio obiettivo di investimento investendo principalmente in azioni ordinarie che il suo adviser per gli investimenti, Pershing Square Capital Management (PSCM), ritiene presentino significative discrepanze di valutazione tra i prezzi di negoziazione correnti e le attività intrinseche (o patrimonio netto). L’adviser prevede che la maggioranza sostanziale del portafoglio di investimenti del fondo sarà investito in 12-15 partecipazioni principali a lungo termine in società nordamericane a crescita durevole ad alta capitalizzazione, investment grade e generatrici di free cash flow, sebbene possa, di volta in volta, aumentare il numero di partecipazioni nel portafoglio a causa delle condizioni economiche o di mercato o per altre considerazioni.PSCM è stato fondato da William A. Ackman, che è il maggiore azionista della società madre. Ackman ha più di 32 anni di esperienza nel settore degli hedge fund e della gestione patrimoniale ed è uno dei principali sostenitori della creazione di valore attraverso l’impegno aziendale attivo. Il consulente comprende un team di otto professionisti della ricerca e degli investimenti, tra cui Ackman e Ryan Israel, il Chief Investment Officer, e altri 24 professionisti. Al 31 maggio 2024, PSCM aveva un patrimonio in gestione di 19 miliardi di dollari.PSCM attualmente funge anche da gestore degli investimenti di Pershing Square Holdings, un fondo di investimento chiuso le cui azioni sono quotate su Euronext Amsterdam e sul London Stock Exchange, e di Pershing Square International, che opera come private investment fund. Pershing Square Holdings, Pershing Square e Pershing Square International hanno tutte programmi di investimento simili e generalmente investono fianco a fianco tra loro, fatte salve alcune eccezioni.Il nuovo fondo di Ackman sarà simile al suo attuale hedge fund quotato in Europa, ma offrirà commissioni più basse e un accesso più rapido al capitale. Pershing Square USA non avrà infatti nessuna commissione di performance, ritenendo che ciò abbia il potenziale per migliorare significativamente la performance del NAV a lungo termine. Inoltre, applicherà una commissione di gestione forfettaria del 2%, che sarà esentata per i primi 12 mesi. LEGGI TUTTO

  • in

    SYS-DAT pronta per lo STAR con capitalizzazione di 103 milioni di euro

    (Teleborsa) – Conclusa positivamente l’offerta per lo sbarco in Borsa di SYS-DAT, operatore italiano del settore ICT. Si tratta della prima quotazione sul mercato regolamentato in un anno, in quanto tutte le ultime matricole hanno scelto l’EGM, e addirittura la prima in due anni sul segmento STAR, che ha visto vari translisting negli ultimi 24 mesi ma nessuna nuova IPO.Il prezzo di offerta delle azioni è stato fissato in 3,40 euro per azione, nella parte bassa della forchetta fissata in precedenza (tra 3,20 e 3,80 euro per azione), con una conseguente capitalizzazione pari a circa 103 milioni di euro (circa 106 milioni di euro in caso di integrale esercizio dell’opzione greenshoe). L’offerta ha avuto ad oggetto: 8.450.000 azioni ordinarie di nuova emissione rivenienti da un aumento di capitale sociale a pagamento; 1.420.920 azioni esistenti poste in vendita, in via residuale, dagli attuali azionisti; e 987.000 azioni in aumento di capitale, a servizio dell’opzione greenshoe.L’ammontare complessivo dell’offerta ammonta a circa 37 milioni di euro, includendo l’integrale esercizio della greenshoe. All’esito dell’offerta flottante è pari al 35,1% del capitale, come richiesto da Borsa Italiana per il segmento STAR, includendo l’esercizio dell’opzione greenshoe. I proventi lordi per la società derivanti dall’emissione di nuove azioni sono pari a circa 29 milioni di euro (circa 32 milioni di euro in caso di integrale esercizio dell’opzione greenshoe). Il primo giorno di negoziazione è previsto il giorno 2 luglio 2024.”Siamo soddisfatti della fiducia che gli investitori ci hanno dimostrato, soprattutto considerando l’attuale contesto di mercato caratterizzato da scarsa liquidità – ha commentato l’AD Matteo Neuroni – L’offerta base ha avuto una domanda di oltre tre volte e mezzo con un book di eccellente qualità che include investitori domestici e internazionali di primario standing. La fiducia accordataci dagli investitori è una chiara testimonianza della validità del nostro approccio e della nostra visione a lungo termine”. “Riteniamo che siano state particolarmente apprezzate la nostra costante propensione all’innovazione e un’organizzazione efficace – ha aggiunto – Questi elementi chiave hanno permesso alla nostra azienda di rimanere competitiva e di rispondere prontamente alle esigenze di un mercato in continua evoluzione. Negli ultimi anni l’azienda ha concluso numerose operazioni di M&A, integrando con successo le nuove società all’interno del gruppo, permettendoci di espandere le nostre competenze e risorse, rafforzando ulteriormente la nostra posizione sul mercato. Le risorse raccolte rappresentano un motore fondamentale per il nostro percorso di crescita. Vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a questo successo. Siamo pronti ad affrontare le sfide future con la stessa determinazione e visione che ci hanno guidato finora, con l’obiettivo di continuare a crescere e creare valore per tutti i nostri stakeholder”.Nell’ambito dell’offerta, Intermonte ha agito in qualità di Global Coordinator, Bookrunner, e Specialist. Intermonte ha agito altresì in qualità di Listing Agent nel contesto della quotazione. LEGGI TUTTO

  • in

    LITIX avvia bookbuilding per quotazione su Euronext Growth Milan

    (Teleborsa) – LITIX, PMI Innovativa attiva in Italia nel settore della lavorazione artistica del marmo, ha avviato il bookbuilding per la quotazione su Euronext Growth Milan (EGM), il mercato di Borsa Italiana dedicato alle PMI ad alto potenziale di crescita. L’ammissione è prevista il 4 luglio 2024, con il debutto a Piazza Affari nei giorni successivi.L’offerta comprende azioni ordinarie di nuova emissione rivolta ad investitori qualificati e non, e l’intervallo di prezzo indicativo all’interno del quale verrà individuato il prezzo finale è di 1,40 – 2,00 euro per azione ordinaria. Nnel capitale sociale sono presenti Azioni a Voto Plurimo (10 voti per ciascuna azione) non oggetto di ammissione alle negoziazioni, di titolarità di Bianco S.r.l. e Bernini S.r.l., società rispettivamente riconducibili a Giacomo Massari, Presidente e Amministratore Delegato, e Filippo Tincolini, Amministratore Delegato.LITIX nasce nel 2023 dalla fusione per incorporazione di Robotor (fondata nel 2019) in Tor Art (fondata nel 2004). Nel 2023, inoltre, è stata costituita Aivox, il cui capitale sociale è detenuto dalla società per il 60%.Il gruppo svolge la propria attività attraverso le business units di seguito descritte: Robotor (fatturato pari al 38,2% del totale consolidato 2023) attiva, in uno stabilimento produttivo sito in Carrara, nella progettazione e realizzazione di isole robotiche per la lavorazione del marmo e altri materiali lapidei e compositi; Torart (fatturato pari al 61,4% del totale consolidato 2023) attiva, in un immobile sito anch’esso in Carrara, nella lavorazione del marmo e della pietra in genere dove, attraverso l’utilizzo dei robot antropomorfi, vengono realizzate opere commissionate da artisti, architetti, musei e privati; Aivox (fatturato pari allo 0,4% del totale consolidato 2023) attiva, in uno stabilimento produttivo sito a Villasanta (MB), lavora all’incrocio tra design, software e produzione. AIVOX offre servizi in ingegneria e automazione dei processi, lavorazione CNC, stampa 3D su grande scala e produzioni raffinate per l’industria. Ha competenze in design parametrico, ingegneria computazionale, intelligenza artificiale.Il gruppo impiega 22 dipendenti, e al 31 dicembre 2023 i ricavi consolidati sono pari a 4,60 milioni di euro, di cui il 70% relativo a clienti residenti all’estero e il 30% a clienti residenti in Italia, mentre i ricavi dell’emittente sono pari a 4,58 milioni di euro.”La scelta di quotarsi sull’EGM è stata dettata dal desiderio e dalla volontà di crescere e di affermarsi a livello internazionale – ha detto Massari – Un’azienda che entra in Borsa lo fa per espandersi e svilupparsi. Le nostre direttrici strategiche saranno l’innovazione, l’espansione della capacità produttiva, attrazione di nuovi talenti, sia per linee interne che esterne”.Nell’ambito della procedura di ammissione alle negoziazioni su Euronext Growth Milan, LITIX è assistita da Integrae SIM in qualità di Euronext Growth Advisor e Global Coordinator, dallo studio legale Grimaldi Alliance in qualità di Advisor Legale, da RSM Società di Revisione e Organizzazione Contabile in qualità di Audit Firm, dallo Studio Bonafè Grifoni e Associati in qualità di Fiscal Advisor e lo Studio Dott. Davide Benedini per le attività di due diligence in ambito giuslavoristico e payroll. LEGGI TUTTO

  • in

    Xtribe verso la quotazione al Nasdaq

    (Teleborsa) – Xtribe, piattaforma di geomarketplace, punta alla quotazione al Nasdaq, con il nome “Xtribe Holdings Inc.”, al momento del closing, previsto entro la fine del 2024. Per raggiungere tale obiettivo Xtribe, azienda high-tech nel portafoglio di Kobo Funds, e WinVest Acquisition Corp, società di scopo costituita per effettuare acquisizioni e quotata al Nasdaq, hanno siglato un accordo definitivo di business combination. Xtribe dopo il closing avrà la sua sede negli USA.”Sono grato per l’impegno diWinVest nel condividere la nostra visione di cambiare il volto dell’e-commerce. In un settore sempre più proiettato verso la spersonalizzazione degli acquisti spesso effettuati a diverse centinaia di chilometri di distanza, il nostro obiettivo è invece quello di favorire il mercato locale, di prossimità, con un forte impatto positivo sulle comunità e sull’ambiente. La quotazione al Nasdaq ci consentirà di svolgere un ruolo di primo piano nel panorama globale della vendita al dettaglio in continua evoluzione e sfruttando l’innovazione digitale ed implementando l’intelligenza artificiale consentiremo ai rivenditori di essere più competitivi” ha dichiarato Enrico Dal Monte, fondatore e CEO di Xtribe.(Foto: © funtap | 123RF) LEGGI TUTTO